Blog

Blog aziendale: perché averlo

lunedì, 20 Gennaio 2020

Cos’è un blog?
Perché spesso si trova nei siti web e negli ecommerce?
Avere o meno un blog aziendale può fare la differenza dal punto di vista della strategia e del marketing?
Qual è il modo migliorare in cui strutturarlo per renderlo efficace?
A tutte queste domande, e a molte altre, rispondiamo in questo articolo. Continuate a leggere!

Blog aziendale: di cosa si tratta

Il blog viene comunemente definito come un diario online che, almeno inizialmente, gli aspiranti scrittori decidevano di creare per fare conoscere la loro scrittura. È ovviamente un progetto che nasce con l’evolversi di internet e delle opportunità offerte dal mondo del web.

Se una volta chi doveva fare conoscere le proprie idee e i propri progetti si affidava alla carta e, sicuramente, raggiungeva un pubblico numericamente minore oggi, grazie proprio ai blog, è possibile raggiungere una platea possibilmente infinita di persone.

Con il passare del tempo, e con l’approdo sul web delle attività commerciali, anche alcuni siti web hanno deciso di dotarsi di un blog aziendale, collocato proprio all’interno del sito stesso.

Un blog aziendale è una sezione specifica di un ecommerce, o di un sito web, che aiuta un’azienda o un professionista ad avere un impatto su potenziali clienti che un sito o ecommerce da solo può rischiare di non avere.

In che modo? Scopriamolo insieme!

Blog aziendale: dedicarsi ai propri lettori

In che modo, dunque, un blog aziendale può avere un impatto sui clienti di un sito web o ecommerce?

Innanzitutto, per il tipo di linguaggio relazionale. Infatti, mentre un sito web ha delle sezioni perlopiù statiche, che hanno come scopo quello di fornire delle informazioni, un blog ha la libertà di parlare ai lettori e ai visitatori online in un modo colloquiale ma allo stesso tempo empatico.

L’empatia che un blog mira a raggiungere con i lettori che, nel caso di un blog aziendale, sono dei potenziali clienti, è strettamente collegata al settore di riferimento del sito o ecommerce.

Un blog aziendale, infatti, non mira a parlare a tutti ma solo a quei lettori di riferimento del proprio sito web: ad esempio, un’azienda che si occupa di tecnologia avrà un blog che tratterà di argomenti tecnologici, magari descrivendo le ultime novità (locali e del mondo) o, nel caso di un ecommerce, attenzionando il tipo di prodotti venduti all’interno dello stesso.

Un’azienda di moda avrà, allo stesso modo, un blog dedicato al mondo della moda. Così sarà anche per un’azienda del settore food e per un’azienda sportiva, che avrà un blog dedicato al mondo dello sport, e cosi via per tutti i possibili settori.

La strategia giusta per un blog aziendale è quella di parlare ai lettori, potenziali clienti, nel modo in cui essi ne sono più attratti.

Se è vero che, negli ultimi anni, c’è stato un incremento degli acquisti online rispetto agli acquisti effettuati nei negozi fisici, è vero anche che l’acquirente pur avendo semplificato le operazioni di acquisto (svolgendole online) si è anche dovuto abituare alla mancanza della figura tipica del commesso, che abitualmente è lì per offrirti tutte le informazioni necessarie, utilizzando un linguaggio il più colloquiale possibile.

Da questo punto di vista un sito web, o ecommerce, può affidare questo ruolo al proprio blog aziendale in modo da accorciare la distanza con il cliente.

Avere un blog aziendale significa essere più vicini ai propri clienti.

Blog aziendale: i vantaggi

Quali sono gli altri vantaggi nell’avere un blog aziendale all’interno del proprio sito web o ecommerce?

  • Un blog aziendale, ad esempio, aumenta l’esposizione online del proprio sito web e contribuisce al posizionamento sui motori di ricerca. Infatti, non solo Google premia contenuti testuali di qualità ma, inoltre, un blog aziendale permette una permanenza maggiore su un sito web. Un cliente avrà infatti una motivazione in più per restare online: leggere le informazioni, le notizie e i contenuti riportati sul blog.
  • Altra caratteristica positiva nell’avere un blog aziendale riguarda la possibilità di mostrare un sito web o ecommerce aggiornato. Infatti, questi contengono perlopiù sezioni con informazioni fisse e molto schematiche, mentre un blog conterrà articoli diversi tra loro che saranno una motivazione in più, per il potenziale cliente, di navigare sul sito web di riferimento. L’immagine che il blog aziendale darà sarà quella non di un “negozio” fermo, bensì dinamico; aggiornato con contenuti sempre nuovi.

Blog aziendale: strategie vincenti

Per avere un buon blog aziendale la prima cosa fondamentale è sicuramente quella di avere buoni articoli all’interno di esso ma, sul web, questo non è sufficiente.

Proprio perché il mondo online è affollato con contenuti che tra loro si fanno una concorrenza spietata, nella speranza di emergere, diventa fondamentale il posizionamento nei motori di ricerca. Come fare? Imparando quella che viene definita “scrittura SEO”, ovvero scrittura ottimizzata.

Scrivere le parole giuste e metterle nella giusta posizione sono alcune delle strategie da utilizzare.

E ancora:

  • tag H1, H2 e H3;
  • meta tag title;
  • meta tag description;
  • tag e categorie;
  • link;
  • immagini;
  • keywords.

Tutte queste sono alcune delle caratteristiche da attenzionare e che, per vastità di argomento, approfondiremo in un articolo a parte.

E per quanto riguarda la scrittura?
Quale tipo utilizzare per un blog aziendale di successo?
Ecco alcune parole fondamentali (alcune delle quali già citate all’inizio dell’articolo):

  • empatia: la gente cerca qualcuno che sia simile a lei, in cui rispecchiarsi e in cui ritrovarsi. Per questo il miglior linguaggio da utilizzare è vicino, semplice, scorrevole;
  • emozione: le persone sono sempre alla ricerca di articoli emozionanti, proprio perché vogliono provare emozioni. Per questo uno stile freddo e distaccato non è quasi mai adatto ad un blog. Meglio coinvolgere i lettori con una scrittura creativa, dalle sfumature diverse, che gli dia quasi l’impressione di dialogare;
  • guida: la gente cerca chi gli possa semplificare la vita, chi gli dica cos’è meglio fare e cosa invece no. Raccontare quali sono i trend del momento, del settore di riferimento, quali le abitudini o i prodotti migliorativi per ognuno e quali quelli dannosi li guiderà a fare i giusti acquisti;
  • helpful: le persone desiderano essere aiutate. Vogliono qualcuno che risolva loro i problemi. Per questo sarà molto utile fornire messaggi brevi ma diretti, contenenti soluzioni e risposte alle loro richieste, domande, dubbi;
  • interazione: la parola d’ordine è dialogare. Ma non solo: anche fare sentire considerato il lettore, e quindi il cliente, è fondamentale. Soprattutto nell’epoca dei social.

Invitare dunque i lettori a lasciare commenti o chiedergli di quali argomenti vorrebbero leggere in futuro, possono essere alcune delle strategie da adottare. Per i social un’idea può essere quella di estrapolare brevi passaggi, o frasi, dagli articoli del blog aziendale, del proprio sito web o ecommerce, e ricondividerli sottoforma di post o stories, chiedendo poi l’opinione degli utenti mediante sondaggi e dando spazio per commenti e risposte.

Blog aziendale: affidati a noi

Stai pensando anche tu di aggiungere una sezione blog aziendale al tuo sito web o ecommerce ma non sai come fare?

Ti piacerebbe avere un sito web completo con le sezioni fondamentali ma non sai a chi rivolgerti?

Se anche tu non vuoi rimanere indietro, a Palermo c’è Sferica srl che potrà aiutarti e supportarti nei tuoi progetti, garantendoti la massima professionalità.

La nostra web agency, infatti, tra le proprie attività si occupa di progettazione e creazione di siti web ed ecommerce, consulenza e assistenza degli stessi e restyling.

Non esitare a contattarci!
Puoi farlo al numero 3201518132, o inviandoci un’email a: info@sferica.io


Leggi anche: