Blog

Bando API 2019 2020: sostenere le eccellenze Siciliane

martedì, 07 Gennaio 2020

La Regione Sicilia ha pubblicato sul sito del Dipartimento dell’Agricoltura un Bando rivolto a sostegno dei produttori, ricercatori e tutte quelle figure e aziende che lavorano e studiano il miele.

In un momento in cui la Sicilia ha bisogno di valorizzazione e rinascita, investire nelle eccellenze della nostra terra, come quella del miele, è un’occasione da non perdere.

Vediamo adesso insieme di cosa tratta il Bando API 2019 2020 e, nello specifico, come la nostra Web Agency a Palermo può esservi utile!

Bando API 2019 2020: di cosa si tratta

L’Assessorato Regionale dell’Agricoltura, dello Sviluppo Rurale e della Pesca Mediterranea, della Regione Sicilia, ha presentato il Bando API 2019-2020 finalizzato alla realizzazione di Azioni dirette a migliorare la produzione e la commercializzazione del miele.

Il progetto contenuto nel bando, rivolto agli apicoltori siciliani, è finanziato con i fondi dell’Unione Europea e si pone come obiettivo quello di aumentare i livelli di produttività e di migliorare la qualità dei prodotti.

Per la campagna 2019-2020 l’Unione Europea ha stanziato per la Regione Sicilia 613.648,53€, per interventi da attuarsi nell’intero territorio siciliano.

Da qui è nata l’idea di questo progetto dedicato al miele, con l’intento di aiutare e sostenere i lavoratori siciliani in materia.
Andiamo adesso a vedere insieme i dettagli principali del bando e in cosa possiamo esservi utili noi di Sferica!

Bando API 2019 2020: i beneficiari

La prima cosa da vedere insieme riguarda chi può accedere ai benefici previsti dal Bando, di seguito elencati:

  • i singoli apicoltori, o imprese, che siano in regola con gli obblighi di identificazione e registrazione degli apiari e degli alveari ai sensi delle vigenti disposizioni in materia;
  • organizzazioni;
  • associazioni;
  • unioni di produttori di miele;
  • consorzi del settore apistico;
  • enti;
  • centri di ricerca.

I suddetti possono essere sia pubblici che privati, devono avere sede legale nel territorio siciliano ed operare nello stesso.

Più nel dettaglio, per accedere al Bando API 2019 2020, gli apicoltori, gli imprenditori apistici, gli agricoltori professionisti singoli, associati o riuniti in cooperativa dovranno essere:

  • provvisti di partita IVA agricola e di iscrizione nel registro delle imprese della C.C.I.A.A. entro la data di presentazione della domanda;
  • in possesso del fascicolo aziendale costituito presso un CAA;
  • in regola con la denuncia degli alveari sulla banca dati nazionale BDA;
  • possedere un numero minimo di alveari censiti pari a 50 (solo per coloro che avranno denunciato il loro patrimonio apistico per la prima volta nel 2019 il numero minimo di alveari posseduti dovrà essere pari a 10);
  • in regola con la posizione contributiva INPS.

Bando API 2019 2020: cosa prevede il bando

Il Bando API 2019 2020 prevede 5 aree di Azioni, ognuna delle quali si rivolge e tratta diverse attività. Vediamo, in sintesi, quali sono:

AZIONE A: riguarda l’Assistenza tecnica agli apicoltori e alle Organizzazioni di apicoltori.

Suddetta Azione comprende:

  • corsi di aggiornamento e formazione, su temi come formazione e aggiornamento inerenti alle tematiche dell’allevamento di api, della lotta alla varroa, della produzione, della commercializzazione del miele e della qualità dei prodotti dell’alveare;
  • seminari e convegni tematici, organizzati per trattare argomenti di particolare interesse e attualità, utili per la divulgazione dei risultati di ricerca ottenuti negli ultimi due anni e per la trattazione delle principali problematiche relative al settore apistico;
  • azioni di comunicazione: sussidi didattici, abbonamenti, schede ed opuscoli informativi.

Possono essere finanziate azioni realizzate per la diffusione dei risultati di ricerca in apicoltura e la tipologia di spese ammissibile riguarda:

  • realizzazione di siti web per i beneficiari che non ne dispongono; aggiornamento e gestione del sito web istituzionale;
  • editing, divulgazione di pubblicazioni, pubblicazione di testi informativi e divulgativi in formato multimediale;
  • realizzazione di opuscoli informativi anche in formato cartaceo;
  • assistenza tecnica alle aziende. Sono finanziate spese sostenute per attività di assistenza tecnica svolta in campo e a sportello a beneficio dei soci delle Associazioni;
  • attrezzature per la conduzione dell’apiario, per la lavorazione, il confezionamento e la conservazione dei prodotti dell’apicoltura. Il fine è quello di migliorare le condizioni di lavoro ed il livello tecnologico delle aziende apistiche.

Azione B: riguarda la lotta contro gli aggressori e le malattie dell’alveare.

Suddetta azione comprende:

  • incontri periodici con apicoltori, dimostrazioni pratiche ed interventi in apiario per l’applicazione dei mezzi di lotta da parte degli esperti apistici, distribuzione dei farmaci veterinari appropriati.
  • indagini sul campo finalizzate all’applicazione di strategie di lotta alla varroa caratterizzate da basso impatto chimico sugli alveari; materiale di consumo per i campionamenti.
  • acquisto di arnie con fondo a rete.
  • acquisto degli idonei farmaci veterinari e sterilizzazione delle arnie ed attrezzature apistiche.

Azione C: riguarda la razionalizzazione della transumanza.

Suddetta azione comprende: acquisto macchine, attrezzature e materiali vari specifici per l’esercizio del nomadismo.

Azione D: provvedimenti a sostegno dei laboratori di analisi.

Suddetta azione comprende: presa in carico di spese per le analisi qualitative dei prodotti dell’apicoltura.

Azione E: misure di sostegno per il ripopolamento del patrimonio apicolo dell’unione.

Suddetta azione comprende: acquisto sciami e api regine.

Bando API 2019 2020: affidati a noi

Adesso che hai letto il bando, forse ti sei incuriosito, forse vuoi partecipare al Bando API 2019 2020 dedicato alla produzione e lavorazione del miele e a tutto il mondo che lo comprende e, forse ancora, ti starai chiedendo come potremmo aiutarti noi di Sferica!

Come avrai notato leggendo attentamente, nella sezione A si fa riferimento alla possibilità di ricevere un finanziamento anche per attività di comunicazione, dedicate soprattutto alla realizzazione di siti web o alla gestione e all’aggiornamento degli stessi.

Magari è proprio la parte che serve a te!

Se hai voglia di approdare nel mondo del web, oggi parte fondamentale di ogni realtà professionale e aziendale, puoi rivolgerti a noi.

La nostra Web Agency a Palermo, infatti, tra le proprie attività si occupa di progettazione e creazione di siti web ed ecommerce, consulenza e assistenza degli stessi e restyling.

Ti garantiremo il massimo della professionalità per il progetto di cui hai bisogno.

Daremo vita alle idee che non sai come realizzare e il tuo sito web diventerà il tuo nuovo biglietto da visita, che servirà ai tuoi clienti per conoscerti ovunque si trovino.

Non esitare a contattarci! Puoi farlo al numero 3201518132, o inviandoci un’e-mail a: info@sferica.io

Per ogni altro dettaglio consulta il Bando sul sito della Regione Sicilia!

Aggiornamenti:

Il termine del 15/01/2020 per la presentazione delle istanze, come stabilito dal Bando, è prorogato alla data del 31/01/2020.

Leggi anche: