Blog

Digitalizzazione nella scuola: vantaggio o pericolo per gli studenti?

In un periodo storico nel quale la digitalizzazione ha acquisito un ruolo da protagonista nella vita di ognuno di noi, appartenendo essa ormai a molti ambiti lavorativi, che importanza ricopre nella formazione e nell’educazione?
Lo vedremo in questo articolo, dove cercheremo anche di capire quali possono essere i pericoli e le opportunità per gli studenti.

Digitalizzazione nella scuola: di cosa parliamo

Da quando la digitalizzazione è entrata nella sfera scolastica si sono aperti spesso vari dibattiti, basati su un quesito fondamentale:

quanto la digitalizzazione nella scuola può essere corretta per gli studenti?

Con la digitalizzazione nella scuola si parla di scuola 4.0. Cioè un modello di scuola che abbia come protagonisti la tecnologia e l’innovazione.

Digitalizzazione nella scuola: la scommessa dello Stato

Da parte del Ministero dell’Istruzione dell’Università e della Ricerca abbiamo assistito, soprattutto nel corso degli ultimi anni, ad un intervento a favore di processi indirizzati verso un incremento della digitalizzazione nella scuola e nella didattica.

Proprio a tal proposito, ci sono stati due piani nazionali di formazione PNSD (Piano Nazionale Scuola Digitale) e una formazione importante su finanziamenti europei.
Tutto questo ha riguardato l’azione formativa più importante del sistema scolastico italiano per quantità di finanziamenti e complessità nell’attuazione dei processi.

Per quale motivo il MIUR ha deciso di investire così tanto nella digitalizzazione nella scuola e nei processi di formazione?

Per far sì che la scuola non resti indietro rispetto alla società digitale di oggi e affinché possa uguagliarsi al livello di digitalizzazione estero.

Tale contesto deve essere in grado di avere tre caratteristiche fondamentali:

  • reale;
  • virtuale;
  • fantastico.

Digitalizzazione nella scuola: formazione per tutti

Affinché questo ambizioso progetto si realizzi è necessario non soltanto che gli studenti possano avere in dotazione strumenti digitali ma che siano guidati e accompagnati in questo percorso.

Per tale motivo, parte consistente degli investimenti deve necessariamente andare ad un processo di formazione che, prima ancora di investire gli studenti, sia rivolto a docenti e personale scolastico.

L’apparato amministrativo di una scuola, che rappresenta l’ossatura e lo scheletro di questa istituzione, non può restare indietro con il rischio di rallentare tutti quei processi che li riguardano e che fanno sì che l’apparato scolastico funzioni correttamente e in maniera ottimale.

Stessa cosa vale, sebbene in un contesto diverso, per gli insegnanti.

Essi infatti devono essere messi nelle condizioni di apprendere le nuove tecnologie e i nuovi processi innovativi e digitali, al fine sia di essere in grado di insegnare nel nuovo contesto digitale agli studenti, sia di trovarsi a loro agio nel nuovo processo di insegnamento.

Gli insegnanti dovranno fare i conti con sostanziali modifiche dei contenuti nei programmi d’insegnamento. E dovranno essere in grado di avere specifiche competenze aggiuntive.

Alcuni esempi di innovazione e digitalizzazione nella scuola riguardano il registro elettronico, o l’opportunità di studiare alcune materie online.

Digitalizzazione nella scuola: è giusto coinvolgere i bambini?

Sebbene non ci sia dubbio sul fatto che le materie fondamentali di base devono restare almeno l’italiano e la matematica, in molte scuole ormai l’informatica si studia già dalla scuola primaria.

Qualcuno si mostra contrario, obiettando al fatto che i bambini non devono essere degli informatici.

Tuttavia, è vero anche che ad oggi, e probabilmente ancora di più nel futuro, quasi tutti i lavori implicano l’utilizzo del computer e una buona padronanza in generale degli strumenti e dei sistemi informatici.

Pertanto, essendo i bambini delle spugne nell’apprendimento, la digitalizzazione nella scuola primaria forse è per loro un vantaggio che gli consentirà di familiarizzare con tali strumenti fin da piccoli.

Di cosa deve disporre una scuola per poter avviare un processo di digitalizzazione?

Innanzitutto, di una connessione Internet veloce e utilizzabile da tutti, a banda ultralarga. Poi bisogna puntare al rinnovo e all’aggiornamento delle strutture esistenti ma obsolete e alla manutenzione di quelle nuove.

Digitalizzazione nella scuola: i contro

Ancora oggi ci sono molti scettici o addirittura contrari alla tecnologia e all’innovazione digitale portata nelle scuole.

C’è un effettivo fondamento in questo tipo di posizione? La risposta è sì.

Come ogni cosa, anche questo tema deve essere trattato con equilibrio e criterio. Quali potrebbero essere alcuni dei contro su cui porre attenzione? Un primo problema è sicuramente di natura economica, nel momento in cui le nuove aziende che puntano sull’innovazione cominciano a vedere nella digitalizzazione nella scuola un business molto convincente e approfittano di questo fornendo preventivi che lo Stato non può permettersi.

Un altro punto da attenzionare riguarda le nuove metodologie di studio e di apprendimento didattico, ancora più importante rispetto alle tecnologie.

Non il mezzo con il quale insegnare, ma cosa insegnare.

Bisogna poi stare attenti a temi come la violazione della privacy e, soprattutto, sui fenomeni legati al cyberbullismo. Per questo la scuola, e in particolar modo i docenti, hanno una grossa responsabilità nel controllo e nel corretto utilizzo delle tecnologie da parte degli studenti.

Digitalizzazione nella scuola: un’opportunità per il futuro

Lo studio e l’apprendimento attraverso la digitalizzazione può essere visto come qualcosa di più facile per gli studenti ed una fatica minore nello studio, tuttavia non è così. Anzi, può essere uno stimolo in più per la loro educazione e formazione.

Il mondo cambia e si evolve di continuo e non sempre essere critici nei confronti del cambiamento, il più delle volte soltanto perché ci spaventa e lo sentiamo come qualcosa di estraneo da noi, è un vantaggio.

Oggi ci sono molte opportunità grazie alla digitalizzazione che, se sfruttate in maniera sana e corretta, possono riformare i processi di apprendimento in maniera positiva.

L’obiettivo è quello di acquisire nuove competenze e rinforzare quelle che già si possiedono. Nel resto del mondo sono già molto avanti, basta ad esempio pensare alla Cina nella quale è presente un software all’ingresso delle scuole che permette il riconoscimento facciale degli alunni e che, in generale, funziona come un meccanismo di sicurezza molto efficiente. E altri software, sempre in Cina, sono presenti invece nelle aule e, mediante il rilevamento e lo studio delle espressioni facciali, permettono di capire il livello di attenzione degli studenti.

In un momento in cui Internet risulta essere per i giovani un ibrido tra un’opportunità e un pericolo, la digitalizzazione nella scuola può fungere da nuovo modello di istruzione, con nuovi temi da affrontare che non devono essere visti né come una perdita di tempo né come qualcosa che risulta fuori luogo rispetto ai programmi didattici standard.

I giovani sono immersi di continuo nel web, e sono attorniati da notizie false e da contenuti diseducativi.

In tal senso un docente, a sua volta formato a dovere, potrà mettere in guardia un giovane dai pericoli che corre ed aiutarlo a riconoscere contenuti condivisibili e non, così come le notizie false (fake news).

Digitalizzazione nella scuola: ogni settore deve rimanere al passo del cambiamento

Se perfino il MIUR sta capendo l’importanza della digitalizzazione nella scuola, tu non puoi rimanere indietro!

Se stai cercando dei professionisti che lavorino per te, e per la tua azienda, la nostra realtà potrà aiutarti.

La nostra web agency, infatti, tra le proprie attività si occupa di progettazione e creazione di siti web ed e-commerce, consulenza e assistenza degli stessi e restyling.

Se volete ulteriori informazioni per fare il primo passo concreto per il progetto web che immaginate e desiderate da tempo per la vostra azienda, e se state cercando degli esperti digitali a cui potervi affidare per la realizzazione, o il rinnovo, del vostro sito web o ecommerce vi aspettiamo!

La digitalizzazione parte da qui!

Non esitare a contattarci!
Puoi farlo al numero 3201518132, o inviandoci un’e-mail a: info@sferica.io

Leggi anche: