Blog

Smart working e digitalizzazione imprese: vantaggi e svantaggi

lunedì, 18 Maggio 2020

Nell’era della digitalizzazione imprese e, ancor di più ai tempi del Covid, si è andato affermando il cosiddetto smart working, una forma flessibile di organizzazione del lavoro, nonché un metodo intelligente interamente basato sulle nuove tecnologie.

Servendosi del potenziale delle nuove tecnologie, lo smart working ci consente di essere operativi a qualunque orario e in qualsiasi luogo si desideri. Ma c’è di più. Ultimamente, il governo si è attivato per semplificare, accelerare e incentivare le aziende a lavorare con questa modalità emettendo un decreto.

Il Decreto Rilancio prevede che, almeno fino alla fine di quest’anno, i lavoratori di aziende private con almeno un figlio under 14 abbiano diritto al lavoro agile, purché compatibile con la loro attività.

L’ormai nota emergenza Covid ha dunque accelerato il percorso verso la digitalizzazione imprese.

professioni-digitali

Smart working e digitalizzazione imprese: i vantaggi

I vantaggi del lavoro agile sono notevoli e vengono visti di buon occhio da numerosi colossi mondiali come Google, Facebook e Twitter, che hanno deciso di consentire ai propri dipendenti in grado di lavorare in remoto di continuare a farlo fino alla fine del 2020.

Bisogna però precisare che, se i privati si sono adeguati con tempestività ai nuovi ritmi in un’ottica di digitalizzazione imprese, in realtà, la pubblica amministrazione sta riscontrando qualche problema in più.

Tra i vantaggi dello smart working, è opportuno menzionare la libertà e l’autonomia del lavoratore, ma anche un ingente risparmio sui costi e i tempi di viaggio da casa al lavoro.

Le relazioni tra u dipendenti di un’azienda si svolgono sempre più tramite soluzioni di posta elettronica, messaggistica, chat e video.

Le riunioni, ad esempio, si svolgono spesso online, consentendo un lavoro efficace da qualsiasi parte del mondo e procedendo verso la digitalizzazione imprese. Canali di comunicazione audiovisivi come Google Hangouts, WhatsApp, Slack, Skype o Zoom diventano i principali alleati.

Qualcuno sostiene che tra gli aspetti positivi dello smart working e della digitalizzazione imprese sembrerebbe esserci perfino un miglioramento della vita personale e familiare.
Genitori con minori, per esempio, hanno la possibilità di seguirne la crescita con maggiore costanza.

smart-working

Smart working e digitalizzazione imprese: gli svantaggi

In realtà, lo smart working può avere anche numerosi svantaggi tra cui un possibile isolamento dovuto al mancato contatto con i colleghi. Per questa motivazione, le imprese che scelgono il lavoro agile devono mettere in conto di svolgere periodicamente attività di team building.

In determinati casi, può anche accadere che la qualità del lavoro si abbassi.

Per ovviare a questo pericolo, in genere, le aziende tendono ad assumere personale addetto al controllo con il compito specifico di verificare il lavoro svolto all’esterno.

smart-working-copertina

Sul tema di smart working e digitalizzazione imprese è recentemente intervenuto anche Antonello Soro,

il Garante della Privacy, ha asserito:

“va assicurato – in modo più netto di quanto già previsto – quel diritto alla disconnessione, senza cui si rischia di vanificare la necessaria distinzione tra spazi di vita privata e attività lavorativa, annullando così alcune tra le più antiche conquiste raggiunte per il lavoro tradizionale”.

Leggi anche:

virus-online-shopping
blog-aziendale
smart-working

1 commento

Comments are closed.